Quello che dovrebbe tutelarti, ti si può rivoltare contro!

Hai mai sentito parlare della carta dei diritti del passeggero?
L'hai già sentita nominare qualche volta, vero?
E' un documento che dovrebbe tutelare ogni viaggiatore da disservizi del trasporto aereo ma, in realtà, rappresenta un'arma a doppio taglio...e quello che rischia il taglio più profondo è proprio il viaggiatore!
Te lo spiego brevemente:
La carta dei diritti del  è un documento che racchiude in sostanza il Regolamento (CE) 261/2004 che ha sostituito quello in vigore dal 1991.
Questo documento "dovrebbe" tutelare i passeggeri in caso di disservizi delle compagnie aeree e stabilisce le compensazioni spettanti e le assistenze in caso di negato imbarco, cancellazione del volo e ritardo aereo oltre un determinato periodo.
Questo regolamento vale solo su compagnie aeree all'interno della CEE e su voli operati da/per aeroporti facenti parte della CEE.
Per tutti gli altri casi, si fa riferimento alla legislazione del paese d'origine (ma questa è un'altra storia).
"Beh interessante, esiste una norma che ci tutela e stabilisce anche delle compensazioni in caso di disservizio"...tu dirai
In realtà all'inizio ho detto "dovrebbe", perché dopo quello che ti dirò vedrai che non è tutto a vantaggio del viaggiatore...anzi
E si, perché se da un lato si ha una tutela a fronte di tutti quei disservizi che si possono creare il giorno della partenza (over-booking ,cancellazioni e ritardi), dall'altra non c'è una tutela  per le cancellazioni avvenute dopo la prenotazione e prima della partenza 
"Ma come?"
Vediamolo subito...tutto è scritto chiaramente su questa "carta dei diritti".
In caso di cancellazione, mancato imbarco (per over-booking) e ritardo aereo (dalle 2 alle 4 ore di ritardo, almeno, in base alla lunghezza del volo) si avrà sempre, oltre alla restituzione del costo pagato, un indennizzo in base alla seguente tabella:

Come vedi, è già stabilito a priori quanto e cosa ti spetta in base alla distanza che dovrai percorrere.

 
Per cui se , per esempio, venisse cancellato un volo Torino-Francoforte per cause che non siano inerenti a scioperi, mal tempo etc (in questo caso non si avrebbe diritto alla compensazione) si avrebbe un risarcimento di € 250 oltre alla restituzione del costo pagato per il biglietto nel caso la compagnia aerea non avesse un'alternativa per far partire comunque il passeggero.
Fin qui tutto bene! Ma c'è sempre un ma... un punto dolente.

Infatti, le cancellazioni dei voli non sempre avvengono il giorno della partenza, ma può succedere ben prima.

Devi sapere che, spesso, le compagnie aeree, in base ai riempimenti dei voli, decidono di cancellare anzitempo dei collegamenti poiché poco profittevoli rispetto a quel che si pensava, piuttosto che variare le schedulazioni iniziali e cambiare il giorno di partenza.

In tutto questo la carta dei diritti, che "dovrebbe" tutelarti in realtà arriva in soccorso delle compagnie. Infatti al punto 2.2 compare questo:
Come hanno scritto??
 
"la compensazione pecuniaria non è dovuta nel caso il passeggero sia informato con almeno 15 giorni di anticipo"
In questo caso...SEI FREGATO!
 
E si , perché è facile immaginare come, in una situazione del genere, tu possa rimetterci molti €€€, soprattutto se, volendo risparmiare hai prenotato il tuo volo/viaggio molto in anticipo e ti ritrovi a pochi giorni dalla partenza a cercare soluzioni alternative con costi triplicati o quadruplicati.
 
Ma succede spesso?
 
Più di quanto tu possa immaginare.
Questo è quello che è capitato, per ben 2 volte consecutive (l'ultima qualche giorno fa) - come vedi non è una cosa rara -  a 4 nostri clienti, che trascorreranno una vacanza in Sardegna.
Essendo un pacchetto interamente organizzato da noi, usufruiscono della nostra GARANZIA  PACCHETTO SICURO, ma se fossero stati dei viaggiatori fai da te...
Inizia tutto circa 1 mese fa quando sul volo di ritorno Olbia - Torino, Air Italy decide di cambiare la schedulazione ed annullare i voli della Domenica.
Cambio comunicato con più di 15 giorni di preavviso per tanto, se il nuovo orario non va bene...ripigliatevi i soldi dei biglietti e arrivederci.
 
Chiaramente tornare il giorno dopo non sempre può andar bene!

Peccato che per raggiungere Torino si è dovuto scegliere per rientrare il giorno stabilito un volo Olbia - Fiumicino - Torino ad un costo di circa € 250 in più rispetto al precedente

Chiaramente i clienti non hanno messo un centesimo...ma pensa fosse capitato all'uomo del fai date.

Come se non bastasse,per la serie  la fortuna è cieca - ma la sfiga ci vede benissimo -  2 settimane più tardi la cara Alitalia decide che i collegamenti da Olbia a Roma Fiumicino erano di troppo, per cui zac-zac...via, ELIMINATI.
XS AZ1904S 30JUN OLBFCO*HK/UN4 1915 2015 /DCAZ*VCAVDX/E
XS AZ1431S 30JUN FCOTRN HK/HX4 2140 2255 /DCAZ*VCAVDX/E
 
HX/ UN CANCELLED DUE TO SYSTEM
Cambio comunicato con più di 15 giorni di preavviso per tanto, ripigliatevi i soldi dei biglietti e arrivederci.

Nessuna soluzione per arrivare a Torino quella Domenica.

Per cui scegliamo un volo su Milano Malpensa con EasyJet, a circa € 350 di spesa in più

Chiaramente i clienti non hanno messo un centesimo...ma pensa fosse capitato all'uomo del fai date.

Per di più, usufruendo della garanzia i clienti hanno ricevuto un transfer privato con minibus da Milano Malpensa a Torino Caselle...altre € 220

Totale esborso oltre il previsto: € 820!
Con la nostra garanzia PACCHETTO SICURO, i clienti sono rimasti felici e soddisfatti...ma se fosse capitato all'uomo fai da te...soldi zac zac..

Scrivi commento

Commenti: 0