Ma si può o non si può ?1?

 

Siamo già arrivati a metà Febbraio e più passano i giorni, più diventa irrefrenabile la voglia di partire e riprendersi uno dei lati goderecci della vita: viaggiare. Lo capiamo.

Troppi mesi passati a limitarsi, hanno fatto fortunatamente crescere la voglia di fuga, anziché farla assopire.

Ce ne stiamo accorgendo ogni giorno che passa, sia sulla nostra pelle- che siamo viaggatori incalliti in primis, oltre che agenti di viaggio - sia per l'aumento delle richieste che ci arrivano per trovare qualche opportunità per allontanarsi da una routine che sta soffocando un po' tutti.

Ma l'estate è ancora lontana e servirebbe allentare la presa adesso.

"Dove possiamo andare?",

"Ma è vero che li si può andare?"

"Ma quello lì su Instagram fa vedere che alle Canarie si può andare, è vero?"

Sia chiaro, ad oggi, non esiste NESSUN DIVIETO di spostarsi per turismo all'interno della comunità europea (tranne un eccezione), partendo dall'Italia, chiaramente osservando le regole d'ingresso nel Paese di destinazione e quelle previste per il rientro nel nostro Paese.

Dall'Italia è consentito spostarsi, verso tutti i paesi dell'Unione (tranne l'Austria), senza giustificarne il motivo (per cui anche turismo).
 Almeno con le regole attuali, valide fino al 5 Marzo.

Sono anche pochi i Paesi europei che vietano l'ingresso imponendo quarantene obbligatorie, e nella maggior parte dei casi è consentito l'accesso, anche per turismo, con l'unico vincolo di esibire un tampone negativo all'arrivo, e un secondo tampone negativo per il rientro in Italia.
L'unico DIVIETO ASSOLUTO, al momento, è quello di spostarsi per motivi turistici verso i Paesi al di fuori della comunità europea.
Anche se questo divieto, è quasi un esclusiva italiana.
 
Fin qui, sembrerebbe tutto semplice. Sembrerebbe...

Devi sapere che la star di Instagram, che si fotografa o fa video scorrazzando tra le spiagge delle Canarie, non sta assolutamente infrangendo nessuna legge (almeno ad oggi), ma è anche vero che mette in risalto solo il lato positivo della medaglia, nascondendo quello negativo e rischiando di mandare un messaggio incompleto o una realtà che è troppo in contrasto con quella reale.

Prendendo come esempio proprio le Canarie, meta da sempre gettonata durante il periodo di Carnevale, bisogna sapere che in questo momento non è un posto libero da regole per andare a svernare come tutti si potrebbero aspettare.

Da metà Gennaio, infatti, dopo l'affluenza di turisti nelle feste natalizie, sono stati costretti ad inserire dei livelli di allerta dovuti all'innalzamento improvviso dei casi sulle isole, numerandoli da 1 a 4 a seconda della gravità, ed inserendo contestualmente limitazioni, anche pesanti, che nessuno si aspetterebbe di trovare.

Risultato?

La metà delle isole turistiche, incluse Gran Canaria e Lanzarote, sono state messe repentinamente sui massimi stati di allerta.
Questo non vuol dire che si siano chiusi al turismo, ma chi arriva è costretto a sopportare limitazioni sui servizi e sugli spostamenti, come chiusura di tutti i locali alle ore 18, coprifuoco dalle ore 22 e nessun ristorante può servire pasti all'interno. 
Piscine chiuse, palestre chiuse e bla bla bla...anche negli hotel.
Per non parlare del numero dei voli cancellati, verso queste 2 isole.

Però il sole c'è...almeno quello.

Non è tutto nero. Ci sono anche luoghi con meno restrizioni.
Però, fintanto che il cielo è grigio occorrerebbe prudenza, perché i cambi sono repentini, dall'oggi al domani. E' inutile rischiare in questo mese, di trovarsi bloccati da qualche parte. Meglio attendere la primavera inoltrata.
Questo è il nostro consiglio.
Siamo ancora in un periodo complicato che molto probabilmente terminerà molto prima di quanto si creda , poi inizierà la discesa. 
Che fare quindi? Nell'attesa che le acque si calmino definitivamente, si può programmare l'estate, prima che il trend si inverta.
 
Tutti vogliono viaggiare e tutti riprenderanno a farlo molto velocemente e questo significherà un incremento veloce dei costi.
Contattaci per creare il tuo viaggio con le nostre 5 Garanzie!

 

Scrivi commento

Commenti: 0