Questa sarà la nuova normalità?

E' in avvio una fase cruciale per tutti i globe-trotter, ovvero il via alla prova del passaporto sanitario, richiesto a gran voce da compagnie aeree e governi, per dare un accelerata alla ripresa dei viaggi internazionali e porre fine ad un incubo.
I primi a testarlo saranno, nelle prossime settimane, 2 colossi dei cieli ovvero Emirates e Etihad.
Si tratterà semplicemente di un applicazione, scaricabile sul proprio smartphone, su cui ogni passeggero potrà ricevere e conservare i risultati dei propri test anti-covid, piuttosto che il proprio certificato vaccinale ed inviarlo istantaneamente agli organi aeroportuali e governativi.
In questo modo si avrà una maggiore velocità nei controlli al check-in e alle opportune verifiche, o almeno questo è quello che si auspica.
Ad oggi, chiaramente, non è possibile inserire l'obbligo di poter viaggiare SOLO se vaccinati, visto che i programmi di vaccinazione nazionali, anti-covid, sono al momento solo delle previsioni e procedono non troppo velocemente in molti paesi, per cui sarà una verifica aperta a tutti viaggiatori che saranno tenuti, però, a presentare le dovute documentazioni richieste.
Tuttavia, in un futuro non troppo lontano, potrebbe essere un requisito fondamentale essere vaccinati, per continuare a guardare il mondo da quel finestrino, ed esplorarlo liberamente, senza guinzagli.
D'altronde, se fosse così, non sarebbe il primo vaccino della storia a diventare obbligatorio e probabilmente neanche l'ultimo.
In qualche modo, bisogna far ripartire il mondo ed anche alla svelta.
Luca

Scrivi commento

Commenti: 0